Sabato 9 e Domenica 10 Gennaio, nell’elegante cornice del Centro Congressi Palafiori di Sanremo, si è svolta la seconda edizione del Salone degli sposi.

La Maison DAPHNÉ di Sanremo, testimone dell’eccellenza artigiana della Riviera dei Fiori, ha partecipato con l’esposizione di tre abiti da sposa storici, riguardanti tre epoche diverse 1870, 1890, 1930, per mostrare l’evoluzione che ha avuto l’abito da sposa negli ultimi 150 anni. Uno degli abiti è stato esposto nello stand del Casinò di Sanremo.

L’archivio del Museo DAPHNÉ, racchiude una sezione speciale di abiti da sposa, i primi risalenti al 1820. La prima donna ad indossare un vestito da sposa bianco, di cui si ha traccia storica, fu Anna di Bretagna alle sue nozze con Luigi XII. Fu seguita dalla regina Vittoria nel 1840, che sostitì un abito da sposa candido a quello d’argento fino ad allora usato nei matrimoni regali, lanciando una vera e propria moda. Il bianco d’altronde, oltre ad essere simbolo di purezza e candore, dava una noto di eleganza in più all’evento, differenziandosi dai normali colori di uso quotidiano. Oggi il bianco e tutte le sue sfumature sono i colori più usati per gli abiti da sposa.