L’associazione simbolo del “mangiar bene” festeggia il suo 30° anniversario a Sanremo con la collaborazione di Sanremo ON.

Sanremo ha aperto il 30° Consiglio Nazionale di Slow Food Italia con una serie di eventi che hanno coinvolto tutta la Città. Grazie a ‘Slow On’, costola della rete di impresa ‘Sanremo On’, sono stati coinvolti 13 ristoranti della zona per il ‘Weekend del buongusto’ che dal 18 al 20 novembre ha proposto menu speciali dedicati allo stile e al marchio di Slow Food con la promozione delle eccellenze del nostro territorio.
Le iniziative non sono solo nei ristoranti, al Forte di Santa Tecla è stata inaugurata l’esposizione ‘Cibo d’autore al Forte’ con tutti i prodotti della zona che hanno ottenuto il presidio di Slow Food, con uno spazio anche per i Comuni della nostra zona che sono stati scelti tra i Borghi più belli d’Italia, visitabile dino all’8 Dicembre. Ospite speciale della kermesse è la Maison DAPHNÉ – la cui creatività non ha confini – con una collezione di foulard “limited edition”, ispirata al cibo e alla sana alimentazione ligure.
Lo staff creativo della Maison sanremese ha disegnato i primi 4 esemplari di foulard, dedicandoli alle eccellenze gastronomiche liguri. Quattro province raffigurate attraverso i foulard con i propri prodotti di eccellenza; il Foulard del Gamberone di Sanremo dedicato la provincia di Imperia, Savona si presenta con il foulard del carciofo e le zucchine di Albenga, Genova si riconosce nel pesto con l’inconfondibile basilico ed ultimo ma non meno degno di nota il gustosissimo fico di La Spezia. Ogni prodotto tipico è accompagnato da fiori diversi, anch’essi spesso utilizzati nella cucina “gourmet”, il fiore di zucca, il fiore stesso del basilico, la borragine ed il cardo.
Una collezione di foulard dal “sapore nostrano” dove la materia prima è la seta, per ricordare il passato prestigioso della Liguria, che è stata per molto tempo il centro tessile d’Europa, prima ancora di Como e di Lione. Cultura, artigianato e tradizioni sono i temi toccati da questa collezione che DAPHNÉ Sanremo vorrebbe far diventare una mostra itinerante per sensibilizzare il tema della conservazione delle tradizioni culinarie di un Paese ricco di cultura come l’Italia. La collezione è destinata a crescere, infatti il prossimo foulard della serie ” Cibus” sarà dedicato ai vitigni liguri come il Rossese di Dolceacqua e il Vermentino e perché no, potrà seguirne uno dedicato all’oliva taggiasca ed al fagiolo Conio e Pigna. L’alta moda incontra l’alta cucina, originale e non convenzionale, per coloro che oltre a gustare il buon cibo amano guardarlo e perché no, in un certo senso, indossarlo.
La serie “Cibus” sarà ospitata nel 2017 in un’importante mostra gastronomica a São Paulo del Brasile. Per DAPHNÉ la moda non è solo stile, ma è volontà di trasmettere – attraverso le sue creazioni – una tradizione culturale, artigianale e di alto senso estetico, che non deve restare racchiusa solo entro i confini liguri.

Per maggiori informazioni VISITA LA PAGINA