L’abito della Principessa Obolenskaya, oggetti ed accessori del Museo DAPHNÉ esposti nella sala dei principi ereditari

Fino all’8 Marzo 2017 , il Palazzo Reale di Genova, in collaborazione con il Museo DAPHNÉ di Sanremo e con ETT di Genova, ospita la mostra “Segreti di Regine & Regine di Segreti” a cura di Serena Bertolucci, Luca Leoncini e del loro staff che sta portando alla ribalta uno dei più bei musei liguri. Raccolti in un’unica esposizione, suppellettili rari, vezzi ed oggetti preziosi di raffinata manifattura, appartenuti a principesse e regine di tutto il mondo, come Margherita di Savoia, la Principessa Obolenskaya e Maria Luisa d’Asburgo Lorena.
Tra felici storie d’amore e tradimenti, nel bene o nel male, le storie di queste regine e principesse affascinano e rimandano ad altri tempi. Una mostra che offre la possibilità di rivivere le atmosfere di quei regni, mostrando gli oggetti che le nobildonne adoperavano nel loro quotidiano. Abiti e accessori che rievocano l’intimità ed i gusti di sovrane avvezze all’arte, alla moda e all’esercizio del gusto, rinvenuti nelle sfarzose dimore dove abitarono, come la Reggia di Colorno di Parma oltre che lo stesso Palazzo reale di Genova.
Nell’Appartamento dei Principi Ereditari, dove è allestita l’esposizione, sembrerà di sentir strusciare le lunghe gonne di seta dai ricchi ricami come quelli del prezioso abito del Museo DAPHNÉ attribuito alla Principessa Obolenskaya, dama di corte dell’Imperatrice Marija Aleksandrovna di Russia, installato nella principesca suite posta nell’ala orientale, al primo piano nobile del Palazzo Reale, che conserva ancora oggi il nome di uno dei suoi ultimi inquilini storici Luigi Amedeo di Savoia-Aosta, duca degli Abruzzi.
Dieci sale riccamente arredate che rendono una mostra nella mostra, dal momento in cui nelle sale del Palazzo è possibile ammirare tele importanti per la storia dell’arte quali quelle del Grechetto, Vincenzo Camuccini, Luca Cambiaso, Carlo Maratta, Domenico Parodi, ritratti di casa Savoia e un notevole numero di arredi, suppellettili e tappezzerie risalenti all’allestimento voluto nel 1842 da Carlo Alberto.
Un viaggio dietro le quinte della vita di corte, che fa percepire le essenze dei profumi ed i fruscii delle sete, i sentimenti più intimi e familiari, svelando come l’arte nobilitava i vezzi e i gesti abitudinari delle nobildonne e delle loro dame.
Allestito per l’occasione l’angolo olfattivo con la fragranza Bouquet Romanov, il profumo dell’epoca, un’esperienza olfattiva per coinvolge il visitatore a 360 gradi e rivivere le atmosfere del XIX secolo.

Organizzato da: Museo Palazzo Reale di Genova, in collaborazione con il Museo DAPHNÉ di Sanremo e di ETT di Genova.
Ingresso: € 3,00
Orari: da giovedì a sabato 11.00-17.00 – domenica 14.00-17.00