SCARPETTE ROSSE2020-11-20T16:41:57+01:00

Un foulard per dire NO alla violenza contro le donne

Valore alla femminilità nella nuova campagna DAPHNÉ Sanremo, maison creatrice del foulard simbolo della lotta contro la violenza sulle donne

In un momento storico difficile come quello che stiamo vivendo, con l’aiuto dell’arte della Moda che innalza la figura della donna a simbolo di bellezza ed eleganza, non vogliamo dimenticare un fenomeno sociale tra i più drammatici, sommerso in un “lockdown di coscienze”: la violenza sulle donne.

L’azienda artigiana DAPHNÉ dimostra che si può fare impresa mantenendo un’etica. Pone un’attenzione sempre costante alla realtà vissuta dalle donne, di ogni etnia, età e religione, mostrando come la bellezza, di cui la donna è portatrice, può conciliarsi con la capacità, il talento e l’intelligenza, attraverso una campagna fotografica realizzata nella Città di Sanremo con due donne imprenditrici di se stesse: l’influencer Katia Ferrante e la storica Gisella Merello.

Capsule collection dedicata al “Scarpette Rosse contro la violenza sulle donne”
Credits Photo – Lorenzo Di Lucchio – Model Katia Ferrante – Makeup & Hairstylist Andrea Pallanca

Da sempre considerate il simbolo di una femminilità gioiosa, che ciascuna donna vuole esprimere liberamente, ma che sono diventante anche il ricordo di coloro che non ci sono più, delicate farfalle bianche volate via… La marcia silenziosa delle scarpe rosse è diventata un simbolo di protesta e di informazione in tutto il mondo e DAPHNÉ Sanremo ne ha fatto un foulard impresso su seta. Donne autorevoli come, le onorevoli Meloni e Boldrini, indossano il foulard Scarpette Rosse a conferma che tutte siamo uguali e senza “schieramento”.

Questo percorso ci ha permesso di conoscere numerose donne di Valore che si sono unite alla stessa causa;
Patrizia Schiarizza – Associazione Giardino Segreto per gli orfani delle donne vittime di femminicidio
Rosella Scalone – con il Progetto #NONPOSSOPARLARE (SPX Lab) a cui verrà devoluto per il 2020/2021 parte del ricavato della vendita del foulard Scarpette Rosse
Paola Guerra – con Romeo&Juliet wedding #nonsmettiamodisognare
Veridiana Meleleo – speaker radiofonica (SM Radio) con la sua rubrica “Beauty Outing”
Alessia Cotta Ramusino – compositrice e cantante con la sua iniziativa “100 donne vestite di rosso”

Foulard in twill di seta  –  75,00 €

Mascherina Scarpette Rosse bianco  –  25,00 €

Mascherina Scarpette Rosse nero  –  25,00 €

Bracciale con pendente scarpette  –  50,00 €

Skin Jewel Scarpetta Rossa  –  15,00 €

Bracciale con fiore gioiello  –  110,00 €

I primi passi del progetto…

Un foulard che è diventato un importante simbolo a sostengono della lotta al femminicidio, come a Roma, dove ottocento imprenditrici provenienti da più di 50 Paesi del mondo hanno percorso la scalinata di Trinità dei Monti con un palloncino rosso e la scritta “Stop Violence against Women” questo il flash mob organizzato dal 65° congresso mondiale delle Femmes Chefs d’Enterprises Mondiale. Il loro motto oggi attuale come allora «Sole invisibili, unite invincibili» è accompagnato da un nuovo messaggio di fondamentale importanza «Basta alla Violenza contro le donne» con un palloncino rosso ed il foulard delle scarpette rosse per dar voce a tutte le donne. 

 

«Come donne di impresa – affermano le rappresentanti di Fcem – non accettiamo la mercificazione delle donne nel mondo del lavoro e siamo vicine a chi trova il coraggio di denunciarle» un congresso che ha visto il passaggio di testimone alla neoPresidente Marie Christine Oghly che ha indossato per l’occasione il foulard delle “Scarpette rosse” creato dalla Maison Sanremese DAPHNÉ, associata di Aidda Liguria, per diffondere il messaggio della lotta alla violenza anche attraverso il mondo della moda.

La firma del protocollo d’intesa…

Gli eventi lancio…

Il viaggio delle Scarpette Rosse ha fatto il giro del mondo nel 2018 sulle navi da crociera Costa in collaborazione con la consigliera alle Pari opportunità Laura Amoretti, e la firma del protocollo di intesa con Regione Liguria e Aidda, con il desiderio di divulgarne il simbolo e poter dare sostegno e opportunità lavorative alle donne vittime di violenza.

Le donne sono il motore per la società di oggi, il lavoro è uno dei fattori fondamentali dell’emancipazione femminile, che porta un contributo notevole anche in termini economici ed è uno strumento cardine per realizzare completamente le proprie aspirazioni e diventare attrici del cambiamento sociale e identitario.

Non si tratta di sostenere le donne, ma di aiutare il mondo attraverso le donne, che sono manager e leader con le giuste qualità: empatia, flessibilità, resilienza, capaci di creare alleanze e di aiutarsi reciprocamente. Il cambio di mentalità deve avvenire in primo luogo all’interno delle mura domestiche, attraverso un migliore bilanciamento dei compiti tra uomini e donne, con il sostegno concreto della società civile.

it Italian
X
Start chat
1
Benvenuto, come posso aiutarti? Scrivimi!
Welcome, can we help you? Write to me!