DAPHNÉ dall’arte figurativa all’assoluta precisione lineare

Mondrian rivive nella Capsule Collection della Maison Sanremese che è stata presentata al Musée Marmottan di Parigi in occasione della #Fashionweek

La Maison Daphné, in seguito al successo della collezione dedicata a “Monet in Riviera” ha messo a disposizione la propria conoscenza artigiana Made in Italy per creare in esclusiva per il Musée Marmottan di Parigi una capsule collection dedicata ad uno dei pittori più eclettici del ventesimo secolo, Piet Mondrian.

Haute Couture e arte celebrano Mondrian, in una collaborazione d’eccellenza che dal 12 settembre 2019 al 26 gennaio 2020 metterà in risalto l’artista di rango al Musée Marmottan di Parigi. L’esposizione ospiterà 67 opere provenienti dal Museo dell’Aia (Gemeentemuseum) istituito da Salomon Slijper (1884-1971) maggior committente del pittore.

Tra l’arte figurativa, meno nota di Mondrian, spicca per colori e composizione “Il Mulino al sole” l’opera scelta per essere impressa su seta e catturare i colori evocativi della mano del pittore. Sarà anche l’ultima volta che l’opera lascerà il suo museo originale a causa della sua fragilità.

Accanto a paesaggi e ritratti spunta la vena neoplastica “mondriana”degli anni’20 – già famosa nel panorama della moda grazie ad Yves Saint Lauren – Daphné reinterpreta in chiave moderna la composizione in rosso, giallo e blu mixando le tinte piatte nella morbidezza della seta di un foulard accompagnandolo ad una capsule collection, dove con tessuti di alta qualità si creano capi Haute Couture che cadono perfettamente su una linea di lavorazione accurata che non lascia intravedere alcun accenno di cuciture.

By |2019-09-21T17:32:42+02:00Settembre 21st, 2019|Non categorizzato|0 Comments
1
Welcome, can we help you? Write to us!
Powered by