Moda, fiori e Musica, la Maison DAPHNÉ celebra il 67° Festival di Sanremo con un omaggio a Dalida

a 30 anni anni dalla morte e a 50 anni dalla sua storica partecipazione al Festival con Luigi Tenco.

Dal 7 all’11 Febbraio Sanremo la Città dei fiori si trasforma in culla della musica d’autore e la Maison DAPHNÉ, che dal 1951 ha vestito molte delle cantanti che hanno partecipato al Festival di Sanremo, quest’anno ha dedicato una particolare attenzione a Dalida, che era solita frequentare l’atelier. Le vetrine della boutique di Via Matteotti sono state dedicate a questa straordinaria cantante che amava scegliere abiti ricercati con preziosi ricami. Un abito, tra i più significativi, che è parte della collezione storica del Museo privato DAPHNÉ della Moda e del Profumo, sarà esposto fino a Domenica al Palafiori, al primo piano di Casa Sanremo, fra le manifestazioni collaterali organizzate per i giorni della kermesse canora.
L’abito in maglina di seta, rifinito da preziosi ricami a mano, fu realizzato dall’Atelier nel 1967 in occasione della sua partecipazione con Luigi Tenco al Festival della Canzone Italiana.
Grazie all’archivio storico della Maison, che ha vestito in 50 anni di attività le celebri signore che hanno frequentato la Riviera dei Fiori, in Aprile, DAPHNÉ collaborerà ad un’importante mostra dedicata a Dalida, organizzata dal Palais Galliera di Parigi, dove saranno protagonisti gli abiti più belli del suo guardaroba e fra loro saranno esposti alcuni modelli dell’Atelier sanremese.
Sofisticata nei movimenti e sempre impeccabile era ed è tutt’oggi un’icona glamour, tanto da ispirare un’intera collezione firmata DAPHNÉ Sanremo, un profumo ed un foulard dove la protagonista è la rosa, il suo fiore preferito.
Dalida, poliedrica donna di spettacolo, ballerina, cantante e attrice affascinante, “amava la moda e con la sua figura scolpita era facile vestirla”, così racconta la Sig.ra Daphne fondatrice dell’omonimo Atelier.

By | 2018-01-09T19:49:11+00:00 febbraio 12th, 2017|Foulard, Moda, museo|0 Comments